Usa, scontri fra manifestanti e polizia a Louisville Dopo la decisione del gran giurì su Breonna Taylor    |    Addio Juliette Gréco, icona della canzone francese Si è spenta all'età di 93 anni    |    Ri-Pescato, pesce illegale diventa cibo per enti caritatevoli Progetto Intesa Sanpaolo-Banco Alimentare per mercato solidale    |    Ventura, Chiara Ferragni? Tosta come me agli inizi Sua intervista a influencer il 5/10 su Rai2. Poi nuovi progetti    |    Grillo, non credo in Parlamento ma in democrazia diretta Così intervenendo in collegamento con il Parlamento europeo ad un incontro con David Sassoli    |    Il M5s agita la maggioranza. Il Pd chiede un colpo d'ala Giovedì pomeriggio vertice da Conte    |    Suarez in lacrime saluta il Barcellona Commozione dell'uruguaiano dopo l'ultimo allenamento con Messi    |    Sileri: 'All'Olimpico di Roma ok anche con 20-25 mila tifosi' Il viceministro alla Salute: 'Gli stadi si possono portare a un terzo della capienza'    |    Dante, due mostre al Bargello che lo esiliò Da legame con Firenze a modello per i simbolisti, eventi in 2021    |    Gerini, "dico no al culto del Principe Azzurro" Con Finocchiaro, Guzzanti, Minaccioni in Burraco fatale    |    Uefa: 3 'finalisti' per miglior giocatore stagione 2019'-20 Sono Neuer, Lewandowski e De Bruyne: premio assegnato 1 ottobre    |    Trump:' Il voto finirà alla Corte Suprema' Il presidente Usa: 'E' importante che ci siano nove giudici'    |    Supercoppa: Rakitic, Bayern forte ma Siviglia qui per vincere 'Con unione e amicizia si possono battere rivali superiori'    |    Mosca, ampliamo 'lista nera' sanzioni per l'Ue Colpiti rappresentanti Stati membri e istituzioni    |    Decreto Covid: Senato conferma fiducia con 143 sì, è legge Approvato in via definitiva da Palazzo Madama    |    Usa: Empire State Building illuminato in onore Ginsburg In blu, rosso e bianco, in omaggio a carriera e vita. Il 25/9    |    Coronavirus: ristoratori di New York marciano contro Cuomo Settore rischia il collasso, 'accelerare riapertura'    |    MotoGp: quanti in corsa per titolo, ora il Montmelò Rossi ci crede: 'Per il mondiale ci sono anche io'    |    My Sky, nuova app per gestire servizi abbonati Disponibile gratuitamente su smartphone e tablet    |    Renato Zero, "I miei 70? Una rinascita" Pronta opera da tre album. Alle radio: "merito un omaggio"    |    Usa 2020: Mike Tyson voterà per la prima volta a 54 anni Ex campione boxe aveva perso il diritto per i precedenti penali    |    Putin, a breve registriamo secondo vaccino Sistema sanitario pronto a combattere l'infezione    |    Mastronardi-Guanciale in tv ci diciamo si..forse / VIDEO Dal 27 su Rai1 L'Allieva 3, arrivano Liskova e Assisi    |    Epstein: Bill Clinton a cena riservata con Ghislaine Maxwell Media, nel 2014 a LA. Con loro anche Bruce Willis e Sean Penn    |    Epstein: Bill Clinton a cena riservata con Ghislaine Maxwell Media, nel 2014 a LA. Con loro anche Bruce Willis e Sean Penn    |    Libano: sale a 194 morti bilancio dell'esplosione del porto Dopo 48 giorni muore una donna, mancano ancora diversi dispersi    |    Spadafora: 'Un protocollo per graduale riapertura stadi' Ministro: 'Domani approvato da Conferenza Regioni, poi esame Cts'    |    Falso allarme bomba, riaperta la Tour Eiffel Rimasta chiusa alcune ore per controlli dopo telefonata anonima    |    Covid: per metà aziende sanitarie più investimenti digitale Ricerca PoliMi, passi avanti ma insufficiente in molti ambiti    |    F1: Leclerc, a Sochi servono qualifiche perfette Il ferrarista: "Sorpassi difficili", Vettel "occhio alle gomme"    |    Coronavirus: fiera tecnologica Mwc 2021 slitta a giugno Organizzatori, salute e sicurezza sono di primaria importanza    |    Coronavirus: ministro tedesco Maas in quarantena Contagiato un addetto alla sicurezza. Ma primo test negativo    |    Brasile: Bolsonaro in lista Time 100 persone più influenti Magazine mette in luce contraddizioni e popolarità presidente    |    Brasile: Bolsonaro in lista Time 100 persone più influenti Magazine mette in luce contraddizioni e popolarità presidente    |    Hong Kong: scuole riprendono lezioni in presenza Alcune classi di asilo, primarie e medie tornano in aula    |    Annullato Ballo dell'opera di Vienna Kurz, conferma dell'evento sarebbe stato irresponsabile    |    Annullato Ballo dell'opera di Vienna Kurz, conferma dell'evento sarebbe stato irresponsabile    |    Facebook rimuove account cinesi,interferenza in politica Usa Pubblicavano post sia a favore che contro Trump e Biden    |    Con elettrico stop ammortizzatori polo Torino Fca A Mirafiori e Grugliasco rientrato tutti i dipendenti    |    Pisano, intelligenza artificiale sia etica e per tutti Fondamentale il rispetto di privacy e dati personali    |    Usa 2020: Trump e Biden testa a testa in Florida e Arizona Sondaggio, due Stati chiave vinti dal presidente nel 2016    |    Usa 2020: Trump e Biden testa a testa in Florida e Arizona Sondaggio, due Stati chiave vinti dal presidente nel 2016    |    Europa League: Pioli, contro Bodo-Glimt è partita della vita Per Milan deve essere come finale, abbiamo tutto da guadagnare    |    Juve: Dybala in gruppo, Roma nel mirino della Joya Morata si allena da solo come da protocolli anti-Covid    |    Cio a governo: situazione pesa su preparativi del Coni per Tokyo Lettera: 'Lavoro fondamentale per comitato nazionale'    |    Azzolina: 'Parte consistente del Recovery sia per l'istruzione' 'Nuove scuole e più sicure'    |    Allarme bomba, evacuata la Tour Eiffel Dopo una telefonata anonima che annunciava un attentato    |    Coronavirus: in Europa i casi superano i 5 milioni Secondo un conteggio della Afp    |    Coronavirus: in Europa i casi superano i 5 milioni Secondo un conteggio della Afp    |    India e Cina trovano accordo sul confine himalayano No bilaterale all'invio di nuove truppe in prima linea nell'area    |    Assicurazioni: Marsh, meno 10% Pmi coperto da cyber attacchi Tra le grandi aziende una su due. Minaccia cresce a doppia cifra    |    Compagnia Noc potrebbe presto annunciare la riapertura di El-Sharara A partire dal 22 settembre    |    TikTok propone coalizione globale contro contenuti dannosi Ceo scrive a nove social, mettiamoci in guardia a vicenda    |    Suarez, l'ironia infinita sui social La vicenda dell'esame 'farsa' sostenuto dal calciatore uruguayano a Perugia scatena tifosi e non tifosi    |    Ue, nuovo patto sui migranti
'Ora ricostruire la fiducia'
Alleggerimento Paesi primo ingresso, automatismo salvati in mare    |    Turchia: moglie Erdogan pubblicherà un libro di ricette First lady vuole promuovere cucina ottomana e lotta agli sprechi    |    Coronavirus: superati in India i 90 mila morti Ministro, guariti delle ultime 24 ore sorpassano i nuovi infetti    |    Coronavirus: app tedesca scaricata 18 milioni di volte In Italia l'app Immuni è a 6 milioni di download    |    Da Legambiente sì al 5G ma nel rispetto dei limiti Senza modificare metriche imposte a elettromagnetismo in Italia    |    Intesa con Cisco supporto a imprese su sostenibilità Siglata collaborazione strategica anche per innovazione e lavoro    |    Coronavirus: nuovo record in Israele, 6.861 contagi in 24 ore Quasi 60mila tamponi. Verso restrizioni Kippur e manifestazioni    |    Lukashenko ha giurato in segreto per il sesto mandato Niente cerimonia pubblica per il presidente bielorusso    |    Lukashenko sfida la piazza, lacrimogeni e feriti a Minsk L'opposizione insorge: 'D'ora in poi proteste a oltranza'    |    Navalny dimesso dall'ospedale di Berlino I medici: 'possibile una completa guarigione'    |    Camere di commercio: Unioncamere, per 3 imprese su 4 ok riforma Lo rende noto l'Unioncamere citando i risultati di un sondaggio fatto tra il 7 e l'11 settembre    |    Camere di commercio: Unioncamere, per 3 imprese su 4 ok riforma Lo rende noto l'Unioncamere citando i risultati di un sondaggio fatto tra il 7 e l'11 settembre    |    Tour: rilasciati 2 arrestati per indagine doping Procuratore Marsiglia: indagine continua    |    Salvini: sentirò oggi gli altri leader del centrodestra 'Una volta che avremo tutti i dati definitivi'    |    Osman, Il Club dei delitti del giovedì Quattro arzilli vecchietti alle prese con crimini irrisolti    |    Il Papa: "Sentire sulle cure del virus solo i big dei farmaci non è la via" 'Sull'aborto si risvegli la coscienza dei legislatori'. E poi sulla crisi: "Ose ne esce insieme o non funziona"    |    Mattarella: Siani testimone del migliore giornalismo Il fratello: Giancarlo rivive e parla ai napoletani. Fico: la testimonianza civile ha valore inestimabile    |    Pacco bomba a pres.Confindustria Brescia Minaccia senza rivendicazione. Pasini sotto scorta    |    Borsa: Milano conferma rialzo (+1,3%) con Snam, Nexi, Mps Buon passo anche Fca, vendite su Diasorin e Cattolica    |    India: crollo edificio a Mumbai, morti saliti a 35 La citta allagata per piogge insistenti, fermato il traffico    |    Pop. Bari: Blandini, banca in sicurezza ma due anni perdite Commissario, equilibrio patrimoniale, ora attuare piano    |    Finali Nba, Murray show, e Denver batte Lakers Ora la situazione è di 2-1 per i californiani    |    Coronavirus: Gb supera i 6.000 contagi, 37 i morti I test salgono a 220.000, stabili ricoveri in terapia intensiva. Nuovo record in Israele, 6.861 contagi    |    Morte 380 delle balene spiaggiate in Tasmania Circa 30 sono ancora vive, 50 sono state salvate    |    Navalny dimesso dall'ospedale di Berlino I medici: 'Possibile una completa guarigione'    |    Recovery, Di Maio: treno non ripassa, lavoriamo insieme 'Con maggioranza e opposizione, e con le forze sociali'    |    Spread Btp-Bund in lieve calo a 136 punti Rendimento del decennale italiano allo 0,84%    |    Pirateria informatica: oscurati 58 siti, bloccato il 90% degli accessi illegali italiani La Guardia di Finanza di Gorizia: chiusi 18 canali Telegram    |    Morte 380 delle balene spiaggiate in Tasmania Circa 30 sono ancora vive, 50 sono state salvate    |    Usa, accordo per evitare shutdown IL blocco dei fondi sarebbe scattato il 30 settembre    |    Atterraggio di emergenza per l'aereo di Pence Impatto con alcuni uccelli, il vicepresidente incolume    |   
Stampa

  LA RIFORMA DELLA PAC 2014 - 2020

La posizione di ARPO Calabria e Confagricoltura Reggio Calabria

Il processo di riforma della Politica Agricola Comunitaria, i cui regolamenti applicativi sono stati approvati nei mesi scorsi, è entrato nella fase decisionale dei singoli Paesi aderenti all’unione Europea.

Le scelte che si andranno ad assumere in ambito nazionale (Conferenza Stato – Regioni) sul modello di applicazione delle risorse del primo pilastro – pagamenti diretti -  avranno una importanza fondamentale, da cui dipenderà il reale impatto della nuova riforma sul comparto agricolo italiano e, di conseguenza, sulle aziende agricole della provincia reggina.

In un contesto di particolare importanza per il futuro dell’agricoltura reggina appare quanto mai necessario mantenere nel futuro i premi erogati su livelli quanto più possibile vicini a quelli attuali; ciò considerata la forte rilevanza che rivestono ai fini della formazione del reddito delle imprese agricole e della difficile situazione economica che il nostro settore, in particolare il comparto olivico e agrumicolo, sta vivendo da anni.

Anche a seguito delle indicazioni che stanno emergendo nell’ambito del confronto aperto a livello nazionale tra le Regioni e il Governo, Confagricoltura Reggio Calabria ha avviato una serie di incontri a livello territoriale con le imprese associate, in ultimo un Consiglio Direttivo aperto, dove sono state presentare le varie ipotesi di applicazione della riforma (criteri obbligatori e facoltativi) e le implicazioni per la Calabria.  

 Nel corso di questi incontri si è molto dibattuto sul regime dei Pagamenti Diretti, ma anche sul tema dello sviluppo rurale (secondo pilastro) dove le posizioni espresse dagli imprenditori hanno evidenziato la necessità di una maggiore attenzione sull’utilizzo dei fondi da utilizzare per sostenere effettivamente la competitività economica e produttiva delle aziende.

Di seguito si sintetizzano le indicazioni espresse da Confagricoltura Reggio Calabria:

-      regionalizzazione: anche se l’accordo di base assunto a livello nazionale vada nella direzioni di “Italia regione unica” riteniamo ci siano ancora i margini per una proposta di suddivisione del territorio nazionale in aree omogenee, ambiti amministrativi, all’interno dei quali potere utilizzare le risorse, nei limiti previsti dai regolamenti, per sostenere i settori produttivi e/o zone di produzione più penalizzate dal processo di convergenza da attuare. Ciò al fine di evitare l’applicazione di un flat rate unico su scala nazionale dal 2015;

-      convergenza:al fine di limitare l’impatto sulle aziende, particolarmente per chi detiene titoli di valore elevato derivanti da una produzione storica, si ritiene opportuno che la convergenza del valore dei titoli venga applicata in maniera graduale, utilizzando l’opzione prevista a livello comunitario (convergenza parziale) che consente una differenziazione  dei pagamenti nel 2019;

-      premio giovani agricoltori: si ritiene opportuno che l’applicazione del regime riservato ai giovani agricoltori non venga attivato nella misura massima prevista del 2% ma in misura dell’1,2% considerato, come indicato dall’Inea nel documento del 4 marzo u.s., che l’Italia non ha un parco giovani che possa assorbire l’intera quota.

              -      greening: preso atto che le colture permanenti, e le colture biologiche, sono già considerate “verdi” per definizione,   e al fine di attenuare l’effetto redistributivo della regionalizzazione appare evidente l’interesse a che il pagamento verde sia calcolato come percentuale del pagamento di base (più è alto il pagamento di base aziendale, più è alto il pagamento verde).

-      agricoltore attivo: per identificare tale figura si ritiene opportuno fare riferimento all’iscrizione alla Camera di Commercio, considerando come “agricoltori attivi” tutte le aziende iscritte nell’apposita sezione, considerando attivi anche gli agricoltori che percepiscono premi sotto la soglia dei 5.000 euro, mantenendo le esclusioni previste a livello comunitario attraverso la cosiddetta “black list”. Sarebbe anche interessante prevedere una differenziazione dei criteri di definizione dell’agricoltore attivo legata ad aree omogenee (pianura, montagna e zone con svantaggi) rendendo più stringenti i criteri in alcune aree rispetto ad altre (ipotesi Inea)

-    soglia minima del premio: si ritiene congrua l’indicazione di una soglia minima sui 300 euro di premio. Le risorse recuperate dovrebbero però rimanere all’interno della regione.

-      pagamento accoppiato: l’attivazione dei pagamenti accoppiati può essere attivato per i settori e/o regioni dove specifici tipi di colture o settori produttivi affrontano delle difficoltà maggiori e sono fondamentali per ragioni economiche, sociali e ambientali come nel caso specifico dell’agrumicoltura e olivicoltura della nostra provincia. Per tali ragioni si è del parere di prevedere il limite massimo delle percentuali possibili (13 %  + 2% colture proteiche) vincolando l’aiuto con criteri ben definiti alle colture olivicole e agrumicole. Indubbio che le regioni a forte economia zootecnia spingeranno per avere un aiuto maggiore rispetto alle nostre colture. In linea di massima basterebbe destinare alle nostre produzioni  il 40 - 50 %  del budget disponibile.

-      pagamento redistributivo e per aree con svantaggi specifici:   da non attivare

-   riserva nazionale/regionale: dovendo la Stato membro costituire obbligatoriamente una riserva nazionale con una trattenuta limite del 3% del massimale per il pagamento di base si ritiene  che questa sia costituita a livello regionale e che le risorse siano utilizzate per aumentare il valore del titolo base.

 In relazione allo Sviluppo Rurale, da quanto emerso dai vari incontri, si ritiene che il documento di programmazione debba rappresentare lo strumento fondamentale per sostenere la produttività e competitività principalmente dei due comparti più importanti della nostra provincia, olivicoltura e agrumicoltura.

Analizzando lo stato di queste due colture, su cui si basa in gran parte l’economia agricola regionale, bisogna avere il coraggio di riconoscere che la situazione è estremamente grave. Sui 550.000 ettari di SAU della nostra Regione almeno il 40% circa sono coltivati ad olivo e agrumi (190.000 ettari circa ad olivo e 35.000 ad agrumi). Attualmente queste colture godono di notevoli aiuti derivanti dal primo pilastro, ma dal prossimo anno questi aiuti saranno ridotti in modo drastico; evidente che tali riduzioni non permetteranno ai due comparti di essere economicamente autosufficienti.

 Se si aggiunge che per questi due importanti comparti negli ultimi anni non è stato fatto alcun piano specifico o di settore e che ogni miglioramento, salvo lodevoli eccezioni, è fermo agli anni 60/80 del secolo scorso la domanda che viene spontanea è “cosa ne sarà al 2020 di questi due fondamentali comparti della nostra agricoltura?”

Da queste brevi considerazioni, emerse nel corso degli incontri, appare di fondamentale importanza tenere conto nella predisposizione del nuovo PSR dei seguenti punti:

-      La produzione agricola calabrese è insufficiente e non sempre di qualità ottimale; la ricchezza che si produce in olivicoltura e agrumicoltura è modesta (negli ultimi anni si è notevolmente ridotto il reddito) ed economicamente insufficiente alla sopravvivenza dei due comparti;

-      La concorrenza che proviene dai Paesi del Mediterraneo, capaci di produrre a costi bassi, impone una politica dei prezzi bassi cui dobbiamo necessariamente sottostare per non essere radiati dal mercato;

-      Se vogliamo tentare di competere rendendo economicamente valide le nostre imprese dobbiamo necessariamente abbattere i costi; ne abbiamo la possibilità e le tecnologie. Bisogna però rinnovare le strutture arboree, tendere ad una olivicoltura e agrumicoltura moderna, limitando i costi di produzione almeno del 50%, ridurre l’incidenza delle monocolture (vedi l’olivo della piana di Gioia Tauro) e favorire l’insediamento di nuove specie produttive, con una diversificazione colturale programmata;

-       Preso atto che la vera ricchezza di un territorio si crea in campagna, qualsiasi struttura di lavorazione, impianto di trasformazione, di confezionamento ecc. aggiunge certamente valore alle produzioni, ma non è lì che si creano le risorse, anzi a volte, quando le quantità non sono sufficienti, le si dissipa.

 -      Di capannoni, impianti di trasformazione, di oleifici ne abbiamo in abbondanza. Bisognerebbe in questo senso guardare con maggiore cautela a questi investimenti, arricchiscono chi ce li fornisce e a volte, per le nostre imprese, sono perfino insopportabili i costi di ammortamento. 

Da questi brevi spunti emersi nel corso dei vari incontri, che sinteticamente sono stati su esposti, si possono trarre le seguenti conclusioni sull’utilizzo mirato delle risorse del nuovo PSR, fermo rimanendo i vincoli imposti dai regolamenti comunitari.

1)   Meno capannoni e più piante. Può sembrare uno slogan ma ha una base solida di proposta. Utilizzando le risorse per incrementare le strutture agricole produttive, siano esse arboree o orticole, ne conseguirebbe una notevole valorizzazione dei nostri terreni; saranno investimenti duraturi che produrranno ricchezza negli anni;

2)   Rendere più libera la scelta degli agricoltori che vivendo il territorio è il più sensibile ed il più interessato a realizzare comportamenti eco-sostenibili. I vincoli imposti da una visione estremamente ambientalista ha frenato ogni azione volta alla ristrutturazione della parte più estesa ed obsoleta della nostra agricoltura, il settore olivicolo. Una timida legge ha permesso modesti cambiamenti in un sistema che genera notevoli diseconomie.

In considerazione di ciò la priorità è quella di investire le risorse in opere di miglioramento fondiario per incrementare la produzione di ricchezza del settore primario. Limitare gli investimenti in strutture di lavorazione e privilegiare il mondo della produzione, inteso come miglioramento della efficienza agronomica, rispetto alle fasi successive della filiera sarebbe una operazione condivisa dalla parte più concreta del nostro mondo.

  Meccanizzazione: Appare evidente come l’attuale fase di sviluppo delle politiche agricole identifica un settore in profonda trasformazione, particolarmente sensibile ai mutamenti dei mercati e delle tecnologie. In tale contesto una delle priorità, sollevata dagli imprenditori, è la sicurezza dei mezzi agricoli, per lo più costituenti un parco macchine obsoleto e, pertanto, da sostituire. Da questo assunto si rileva in modo chiaro l’esigenza di un intervento per la meccanizzazione, misura che si lega all’importante tema della modernizzazione in campo agricolo, la cui attuazione è fondamentale e necessaria per garantire, anzitutto, la sicurezza del lavoro, oltre che la riduzione dell’impatto ambientale e l’incremento della competitività della filiera produttiva.

Tale misura, che potrebbe essere gestita anche dalle O.P. e Cooperative, deve prevedere che l’acquisto di macchine agricole sia parametrato alla effettiva necessità dell’azienda.

In ultimo, ma non per importanza, considerato l’impatto che si avrà sui redditi delle imprese agricole con l’attuazione della nuova riforma che prevede una pesante riduzione degli aiuti diretti, è opportuno intercettare parte delle risorse perse nel primo pilastro dai fondi destinati al secondo pilastro, risorse per lo sviluppo rurale. In particolare ci si riferisce alle misure comprese nel secondo asse – miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale (cosiddette misure a superficie). Nell’ambito delle ripartizione delle risorse dello sviluppo rurale bisogna puntare ad implementare le risorse nell’asse di riferimento ed all’interno di esso destinare la parte più consistente dei fondi per le misure di indennità compensativa, pagamenti agroambientali, incentivando maggiormente l’azione 1 (produzione integrata) e aumentando l’entità dell’aiuto ad ettaro per le colture olivicole e agrumicole sul livello di quanto previsto per il cedro.

Da parte dei giovani agricoltori l’indicazione che è emersa è quella di continuare nell’azione mirata a garantire un adeguato sostegno all’insediamento in azienda dei giovani agricoltori, al fine di favorire un processo di avvicendamento generazionale nel nostro comparto, inserendo nel nuovo PSR un meccanismo ulteriormente premiante per i progetti presentati dai giovani imprenditori che si insediano per la prima volta nel settore agricolo.

  © Arpo Calabria  3.4.2014

Share

Meteo Regione

Meteo Calabria

Dove Siamo

0450993
Today
Yesterday
This Week
This Month
All days
100
112
363
2685
450993